lunedì 4 agosto 2014

Foto e news dai campi scout

Le Coccinelle hanno svolto il loro “Volo Estivo” nella base associativa “Brownsea” di Soriano nel Cimino (VT) dal 5 al 12 luglio. 


Gli Esploratori, per il loro Campo estivo, sono stati al “B.-P. Park” di Bassano Romano dal 18 al 26 luglio

mentre i Lupetti hanno effettuato le “Vacanze di Branco” a Palena (CH) dal 21 al 27 luglio. 

Le nostre Guide, che sono accompagnate da Paola (Capo Riparto) Eleonora e Yama (aiuto Capo) sono partire giovedì scorso 31 luglio e sono arrivate al 1° agosto nella foresta di St. Hubert, nel comune di  Saint-Evroult-Notre-Dame-du-Bois  in Normandia (Francia) dove resteranno fino all’11 luglio, insieme a 12 mila giovani di 20 diversi paesi, di età compresa tra gli 11 e i 17 anni.   

Il contingente più numeroso è quello italiano con 5 mila ragazzi; a seguire delegazioni da Francia, Spagna, Belgio, Germania, Svizzera Polonia, Canadà e soprattutto le tantissime realtà provenienti dai paesi dell'est europeo - come Lituania, Lettonia, Bielorussia, Russia e anche Ucraina.  L'inaugurazione ufficiale dell' "Eurojam 2014" è prevista oggi 3 agosto con l'alzabandiera e la S. Messa internazionale, presieduta da Mons. Cyrill Vasil sj, Segretario della Congregazione per le Chiese Orientali (quest’anno ha celebrato le cresime nella nostra Parrocchia).
"Venite et Videte" (Giov. 1, 39), il motto scelto, vuole  esprime il cammino dell'uomo verso Dio e della vita con Dio. In questo senso Guide ed Esploratori saranno invitati ad esplorare le fondamenta dello scautismo europeo, la comune Legge e Promessa, come progetti di vita impegnativi ed affascinanti per gli uomini e le donne di domani”.  In programma gemellaggi tra le oltre 1500 squadriglie presenti, tramite laboratori tecnici, grandi giochi, attività natura e cucina, fuochi di bivacco. La messa internazionale e quella giornaliera nei sottocampi permetteranno ai giovani di condividere la fede comune. In programma anche il pellegrinaggio a Lisieux. Sui passi di Santa Teresa, missionaria carmelitana senza frontiere e di Robert Schuman, fondatore dell'Europa e costruttore di pace tra i popoli, si cercherà attraverso gesti forti e testimonianze spirituali, di far scoprire ai ragazzi il segreto per costruire la fraternità europea, proponendo loro di divenire in primis artefici di unità".

Nessun commento:

Posta un commento